Teleriscaldamento, Arera: proroga di sei mesi e focus sul servizio

31/10/2019

L’Autorità per l’energia punta a ricomprendere il primo periodo di regolazione tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2023

Proroga di sei mesi del periodo regolatorio al 1° luglio 2020 e maggiore focus sulla continuità del servizio. Sono le principali novità contenute in un documento di Arera in merito alla qualità tecnica del teleriscaldamento/teleraffrescamento.

L’Autorità per l’energia ha infatti deciso di tenere conto di alcune osservazioni avanzate dagli operatori in occasione della prima consultazione ed è orientata a ricomprendere il primo periodo di regolazione tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2023, prevedendo però già a partire dal 1° gennaio 2020 l’obbligo per ogni esercente di “mettere in atto ogni iniziativa utile per assicurare la continuità del servizio e il rafforzamento dell’attività di vigilanza da parte dell’Autorità”.

Il provvedimento finale sarà adottato entro dicembre 2019, in modo da garantire un periodo di sei mesi prima dell’entrata in vigore della relativa disciplina.

A cura di www.e-gazette.it