Il 22 aprile si celebra la Giornata Mondiale della Terra

18/04/2019

L’Earth Day si tiene in più di 175 Paesi nel mondo. Capitale italiana sarà, anche quest’anno, Roma, che ospiterà eventi e spettacoli a Villa Borghese

Torna anche quest’anno la Giornata Mondiale della Terra. Il 22 aprile si tiene infatti l’Earth Day, la più grande manifestazione mondiale di responsabilità ambientale, partita nel 1970 su impulso del senatore degli Stati Uniti Gaylord Nelson e caldamente sostenuta dalle Nazioni Unite. La data ricorrente è quella della 22 aprile – che quest’anno coincide con il Lunedì dell’Angelo –  perché proprio quel giorno, nel 1970, ebbe luogo il primo grande corteo per l’ambiente, cui presero parte circa 20 milioni di giovani guidati dal pacifista e ambientalista John McConnell.

Ad oggi, 50 anni dopo, la Giornata Mondiale della Terra coinvolge nel complesso più di 175 Stati e un miliardo di persone, a testimonianza di un impegno e di una coscienza che si fanno sempre più attivi e responsabili. Oggi non sono solo cortei e manifestazioni ad animare la giornata: gli eventi organizzati in tutto il mondo sono molteplici e variegati. Tutti, ovviamente, hanno a comun denominatore la riflessione e il dibattito.

Per quanto riguarda il nostro Paese, sarà Roma il centro dell’organizzazione dell’Earth Day, che in realtà dura una settimana, il 22 e dal 25 al 29 aprile: a Villa Borghese c’è il Villaggio per la Terra, con tanti appuntamenti per grandi e piccini, spettacoli e concerti, mostre e convegni, giochi e laboratori didattici. Tutto il programma è consultabile sul sito ufficiale http://villaggioperlaterra.it.

A cura di www.e-gazette.it