Global Strike for Climate, 100 città italiane in strada per il clima

15/03/2019

Sono più di 100 le città mobilitate per i Fridays For Future che, seguendo l'esempio di Greta Thunberg, aderiscono allo “sciopero per il clima”

Sono più di 100 le città mobilitate per i Fridays For Future che, seguendo l'esempio di Greta Thunberg, si ritroveranno in piazza venerdì 15 marzo per il Global Climate Strike. I ragazzi e le ragazze italiane manifesteranno insieme ai quelle e quelli di tutto il mondo in un appuntamento che conta ormai quasi 1.000 città grandi e piccole del globo.

La mobilitazione globale, senza alcun simbolo di partito, chiede a gran voce a tutti i politici di perseguire l’obiettivo dell’accordo stipulato a Parigi nel 2015 per contenere il global warming, il surriscaldamento globale, molto al di sotto della soglia dei 2 gradi centigradi entro il 2040, attraverso una regolazione delle emissioni di gas serra, rispondendo in tal modo all'allarme degli scienziati dell’IPCC, secondo in quali potremmo raggiungere l’aumento di 1,5 °C in soli 11 anni - e di sicuro entro 20 - se non attueremo importanti riduzioni nelle emissioni di anidride carbonica. Agendo ora, secondo gli studiosi, riusciremmo comunque solo a ritardare, ma non prevenire, il riscaldamento globale di 1,5 °C. Queste mobilitazioni sono una richiesta di un futuro possibile, da parte della gioventù che non vuole stare con le mani in mano, ma è convinta della necessità di fare subito qualcosa per salvare il pianeta. L'evento di Roma si terrà a Piazza del Popolo, dalle 14 alle 16. Quello di Milano, a piazza della Scala, dalle 12.30 in Piazza della Scala.

Triennale Milano aperta gratuitamente - Il 15 marzo la Triennale Milano viene aperta gratuitamente a tutti gli studenti che aderiranno alla manifestazione globale. L’obiettivo della giornata in Triennale è quindi quello di fornire agli studenti coinvolti nella manifestazione ulteriori strumenti di riflessione sulle tematiche ambientali e della sostenibilità a partire dai contenuti della XXII Triennale di Milano Broken Nature.

Graffito green - Sempre in occasione del Global Strike, l’urban artist romano Matteo Brogi, da anni attivo nel movimento artistico e culturale underground, realizza a Roma un graffito in zona San Lorenzo - Via dei Sabelli angolo Via dei Sardi - con la pittura Airlite, la pittura 100% naturale che purifica l’aria e riduce l’inquinamento.

A cura di www.e-gazette.it