EEA, la quota di rinnovabili è raddoppiata nella UE dal 2005

13/03/2020

Secondo l'Agenzia Europea dell'Ambiente l'obiettivo del 20% di energia rinnovabile al 2020 nell'UE è ormai a portata di mano

La quota di energia da fonti rinnovabili si è attestata al 18,0% del consumo finale lordo di energia nell'UE nel 2018, il doppio rispetto al 2005. Ad evidenziarlo sono le stime preliminari dell'EEA, l'Agenzia Europea per l'Ambiente, che ha recentemente pubblicato un rapporto sull’Energia rinnovabile in Europa.

L'obiettivo del 20% di energia rinnovabile dell'UE per il 2020 - rivela lo studio - è ormai a portata di mano ed ha aiutato l'UE a rimanere saldamente sulla buona strada per raggiungere il suo obiettivo di riduzione delle emissioni di gas serra (GHG) per il 2020. Grazie a una domanda relativamente stabile di energia, la crescita delle energie rinnovabili ha permesso di sostituire i combustibili fossili in tutti i settori.

Oggi, le quote di energia rinnovabile continuano a variare ampiamente tra i paesi dell'UE, passando da oltre il 30% del consumo finale lordo di energia in Austria, Danimarca, Finlandia, Lettonia e Svezia al 10% o meno in Belgio, Cipro, Lussemburgo, Malta e Paesi Bassi. Nel 2018, in tutta l'UE, la metà di tutte le fonti energetiche rinnovabili è stata utilizzata per il riscaldamento (49%), seguita dalla produzione di elettricità (43%), secondo le stime preliminari dell'EEA https://www.eionet.europa.eu/etcs/etc-cme/products/etc-cme-reports/renewable-energy-in-europe-2019-recent-growth-and-knock-on-effects. Una percentuale molto più piccola è stata utilizzata nei trasporti (8%).

Circa un quinto di tutto il riscaldamento nell'UE nel 2018 proviene da fonti energetiche rinnovabili. La biomassa ha fornito circa l'80% di tutto il riscaldamento rinnovabile, principalmente la combustione di biomassa solida. Tuttavia, dal 2005, il biogas, le pompe di calore e le applicazioni solari termiche si sono sviluppate più rapidamente della combustione di biomassa solida, anche se a partire da una base molto più piccola. Oltre il 30% di tutta l'elettricità consumata nell'UE nel 2018 proviene da fonti energetiche rinnovabili. La crescita dell'elettricità rinnovabile dal 2005 è stata trainata da aumenti dell'energia eolica onshore e offshore e dell'energia solare fotovoltaica, nonché da altre fonti di energia rinnovabile, ad esempio la combustione di biomassa solida. Nei trasporti, l'energia rinnovabile ha rappresentato l'8% di tutta l'energia utilizzata nel 2018. I biocarburanti hanno rappresentato la maggior parte di questo.