Conto termico, quasi 290 milioni di impegni nei primi sette mesi

Aggiornato il contatore al 1° agosto 2020, 191 milioni ad interventi realizzati da privati e circa 97 milioni ad interventi realizzati dalla PA

Nel mese di luglio il Conto termico è aumentato di 23 milioni di euro rispetto al mese precedente, con un impegno di spesa complessivo di 288 milioni nel 2020. Lo rileva il Contatore del GSE, che consente di monitorare l’andamento degli incentivi impegnati attraverso il meccanismo di supporto alla realizzazione di interventi di efficienza energetica e impianti termici alimentati a fonti rinnovabili presso privati e pubbliche amministrazioni.

L'impegno di spesa per il 2020 è rivolto per circa 191 milioni ad interventi realizzati da privati e circa 97 milioni ad interventi realizzati dalla PA, di cui 55 mediante prenotazione. I tre importi di incentivi impegnati sono compatibili con i limiti di spesa annui previsti nel meccanismo per privati, PA e prenotazioni, pari rispettivamente a 700, 200 e 100 milioni.

Dall'avvio del meccanismo ad oggi sono pervenute oltre 344mila richieste, alle quali corrisponde un ammontare di incentivi impegnati di poco superiore a 1 miliardo di euro, di cui 289 milioni per interventi realizzati dalla pubblica amministrazione e 731 milioni per interventi realizzati da privati.

A cura di www.e-gazette.it

04/09/2020