Inaugurata la nuova gestione impiantistica del Comune San Romano in Garfagnana a cura di Siram

Oggi, giovedì 29 giugno 2017, alla presenza di Pier Romano Mariani, Sindaco del Comune di San Romano, di Renaud Capris, Amministratore Delegato di Siram SpA e di altre autorità, si è svolta la cerimonia inaugurale della nuova gestione impiantistica del Comune di San Romano in Garfagnana.

Inaugurata la nuova gestione impiantistica del Comune San Romano in Garfagnana a cura di Siram


Dopo la visita all’invaso a servizio della prima stazione idroelettrica, si è tenuto il taglio del nastro nel nuovo presidio Siram, punto informativo e di comunicazione fra l’azienda e la cittadinanza.

Siram, ESCo certificata con oltre 100 anni di esperienza nei servizi di efficienza energetica, si occuperà della riqualificazione energetica e dell’ampliamento degli impianti di teleriscaldamento, rispettivamente del comune di S. Romano e della frazione Villetta, e di due impianti idroelettrici comunali per circa 3 milioni di euro, con lo scopo di offrire alla comunità di San Romano un servizio sempre più efficiente, in un’ottica di risparmio energetico e di tutela dell’ambiente. La concessione di servizi avrà una durata complessiva di 25 anni.

Nello specifico gli interventi consisteranno nel potenziamento e ampliamento della rete di TLR (teleriscaldamento) di S. Romano, con l’allacciamento di ulteriori 20 utenze oltre agli attuali 40.000 mc di volumetria servita, e la sostituzione degli attuali generatori di calore con due più potenti da 500 kW/cad.

Nella frazione di Villetta è prevista la realizzazione della centrale termica e il completamento e lo sviluppo della rete di Teleriscaldamento. Saranno previsti in allaccio 115.000 mc di volumetria riscaldata e saranno installati in centrale 2 MW di potenza termica a biomassa.

I due impianti idroelettrici, interconnessi tra loro, denominati "IDRO S. Romano" (idroelettrico di tipo a bacino) e "IDRO Madonna del Bosco" (di tipologia ad acqua fluente), con salto geodetico di 270m e 180m, avranno una producibilità elettrica massima di 1073 kW e 275 kW.