La Basilicata riapre il bando efficienza energetica per le imprese

18/01/2018

Sarà possibile inviare le nuove domande fino al 30 marzo 2018. Il contributo varia dal 30% al 50% delle spese ammissibili

La Regione Basilicata ha deciso la riapertura del bando sull’efficienza energetica per le imprese. Il provvedimento ha come obiettivo il sostegno alle diagnosi energetiche e al ricorso ad interventi di efficienza energetica con l’installazione di impianti a fonti rinnovabili nelle aziende. Sarà possibile inviare le nuove domande fino al 30 marzo 2018. Il contributo varia dal 30% al 50% delle spese ammissibili, a seconda della dimensione dell'impresa.

La dotazione del Bando iniziale ammontava complessivamente a oltre  29 milioni di euro. Destinatari del Bando sono le imprese (grandi, medie, piccole e micro) che intendono realizzare l’investimento in sedi operative che sorgono nel territorio della Regione Basilicata.

Numerose le tipologie di intervento incentivate, che devono comunque essere comprese tra quelle suggerite dalla diagnosi energetica (le cui spese sono anch'esse ammissibili ad agevolazione, limitatamente alle PMI) eseguita secondo le specifiche del Dlgs 102/2014. La diagnosi energetica è obbligatoria per accedere ai contributi stanziati dal Bando; essa può in alternativa essere sostituita, se già disponibile, dalla certificazione ISO 50001.

I progetti di intervento che possono essere posti in essere anche da una Esco, possono riguardare la Tipologia A (Interventi di efficienza energetica) e/o la Tipologia B (Interventi di installazione di impianti da fonti rinnovabili, fino a 500 kW elettrici e per autoconsumo).

 

A cura di www.e-gazette.it