Biomasse

Cosa sono le biomasse

Le biomasse rappresentano tutti quei materiali di origine organica (vegetale o animale) che non hanno subito alcun processo di fossilizzazione e sono utilizzati per la produzione di energia. 

Le biomasse sono costituite dalla parte biodegradabile dei prodotti e degli scarti delle lavorazioni agricole (comprendente sostanze vegetali e animali), dalla silvicoltura e dalle industrie connesse, compresa la pesca e l’acquacoltura, gli sfalci e le potature provenienti dal verde urbano nonché la parte biodegradabile dei rifiuti industriali e urbani”. Esse possono essere recuperate e convertite in energia elettrica, in calore o in prodotti chimici sostitutivi di derivati del petrolio (biocarburanti).
Per la loro capacità di rigenerarsi, le biomasse sono generalmente considerate energie rinnovabili.
 

I vantaggi delle biomasse

Il principale vantaggio ambientale derivante dall’uso delle biomasse consiste nel fatto che la quantità di anidride carbonica rilasciata durante il loro processo di combustione è la stessa di quella assorbita durante la fase di sviluppo. Pertanto si considera che la quantità di CO2 emessa durante la combustione sia equivalente a quello assorbito durante il ciclo di vita, quindi il bilancio finale risulta uguale a 0. 

Il Pay back di un impianto alimentato a biomasse è stimato in 4-8 anni.


 

Sezioni correlate

Gestione forestale e conservazione dei margini fluviali
Valorizzazione delle risorse boschive e conservazione dei paesaggi fluviali sono tra i focus della Business Unit di Siram dedicata alle biomasse

Case history
Comune di Podenzano

Energia rinnovabile per gli edifici scolastici - i vantaggi delle biomasse

Caldaia a biomasse - Presidio ospedaliero di Borgo Val di Taro (PR)

Valorizzazione delle risorse locali garantita dall'approvigionamento della biomassa entro i 10 Km dall'impianto (filiera corta).