“M'illumino di meno”, il 24 febbraio luci spente per un mondo migliore

24/02/2017

Si celebra la 13esima edizione della campagna promossa dal programma radiofonico “Caterpillar”  che invita alla condivisione contro gli sprechi energetici

Si celebra il 24 febbraio ed è un’occasione per riflettere sulla necessità di evitare ogni spreco di risorse e di condividere azioni in difesa dell'ambiente: torna, per la tredicesima volta, la campagna “M'illumino di meno”,  promossa dal programma radiofonico “Caterpillar” di Radio Rai 2. L’invito di quest'anno è quello alla condivisione, perché la più grande dispersione energetica è causata dallo spreco in tutti ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione.

Per la “Festa del risparmio energetico”, Caterpillar invita a “CondiVivere”, per esempio offrendo un passaggio in auto ai colleghi, oppure organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e, in generale, condividendo la proprie risorse, come gesto concreto anti-spreco e motore di socialità.

In attesa dell'istituzione per legge della “Giornata Nazionale del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili” proposta dei deputati del Pd Chiara Braga e Umberto D'Ottavio, per ora è l'informazione a ricordare che il Pianeta ha bisogno di essere difeso.

Sia le istituzioni che da tempo partecipano all'evento - Quirinale, Montecitorio e Palazzo Madama – sia i debuttanti, come il Ministero per i Beni e le attività culturali, che aderisce con una sessantina fra musei e luoghi della cultura - scavi di Pompei compresi -, passando per piazze, monumenti e chiese in numerose città, da Bolzano a Catania, tutti spegneranno o abbasseranno l'illuminazione (tutte le scuole delle Marche sono state invitate a spegnere le luci nelle aule per un minuto) nella fascia oraria del programma, che dalle 18 alle 20 di oggi seguirà in diretta gli spegnimenti in giro per l'Italia.

Quest'anno al mondo della scuola e dell'infanzia è stato proposto di giocare a immaginare un supereroe del risparmio energetico, mentre al mondo dello sport è stato chiesto di mobilitarsi organizzando attività sportive di sensibilizzazione, perché l'energia più pulita è quella che produciamo noi muovendoci senza inquinare.

L'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale di Trieste parteciperà con la sua nave "Ogs Explora", al momento impegnata nella missione in Antartide: i ricercatori a bordo faranno una cena a lume di candele elettriche a basso consumo, scelta dettata dal fatto che le candele tradizionali non sono consentite per motivi di sicurezza.

A cura di www.e-gazette.it