Energy report, crescono le rinnovabili nell’ultimo triennio

26/05/2017

La filiera delle energie rinnovabili rivela buone prospettive, specie nel fotovoltaico e nell’eolico. Possibilità di crescita grazie al revamping

Nel 2016 sono stati installati in Italia 778 MW di nuova potenza da rinnovabili, soprattutto provenienti da fotovoltaico ed eolico. Un numero che conferma la tendenza positiva dell’ultimo triennio e la solidità della filiera industriale, capace di garantire una prospettiva di stabilità nel tempo, con ricadute positive in termini economici ed occupazionali. Sono alcune delle conclusioni che emergono dall’ultimo Renewable Energy Report redatto dall’Energy&Strategy Group della School of Management del Politecnico di Milano. Complessivamente, la potenza installata da rinnovabili ha quindi superato la soglia dei 51 GW. E’ il fotovoltaico a guidare la classifica delle installazioni con 369 MW, seguito dall’eolico con 290 MW, mentre le biomasse chiudono con 40 MW.

Il volume complessivo di potenza fotovoltaica installata a fine 2016 ha dunque raggiunto i 19.261 MW (+24% rispetto all’anno precedente) e il valore del mercato delle nuove installazioni i 637 milioni di euro: il comparto residenziale ha pesato per oltre 417 milioni (66% del totale), rappresentando il 57% della potenza installata, con livelli di costo al kW di circa 2.000 euro. Ciononostante, si è registrata anche una leggera inversione di tendenza, con il 7% della potenza totale in impianti di taglia superiore a 1 MW.

Allo stato degli impianti in esercizio per fotovoltaico, eolico ed idroelettrico e alle concrete potenzialità di revamping/repowering è dedicata un’ampia parte del Report. In particolare si sono valutate, insieme agli operatori del settore, le alternative concrete di investimento e la redditività attesa, prendendo anche in considerazione gli impatti di questi interventi sulla produzione elettrica degli impianti e le possibilità concesse dall’attuale quadro regolatorio.

Il mercato del fotovoltaico italiano può vantare un parco impianti di notevole potenza: grazie agli oltre 19 GW è il secondo mercato europeo per base installata. Il performance ratio (PR) caratteristico degli impianti di grande taglia si attesta intorno al 75%, mentre per gli impianti nuovi sale all’84-86%. Prendendo in considerazione il triennio 2010-2012 - quando è entrato in funzione il 70% dell’installato e le centrali solari rappresentavano oltre il 50% delle nuove installazioni - si deduce che il deterioramento degli impianti è stato più elevato di quanto ci si aspettasse.

A cura di www.e-gazette.it