Ecobonus condominiale, i dati sono da inviare entro il 28 febbraio

10/01/2017

Nella comunicazione sui lavori fatti nelle parti comuni devono essere indicate le quote delle singole proprietà

I condomìni che hanno usufruito dell’Ecobonus o delle detrazioni sulle ristrutturazioni per la riqualificazione delle parti comuni dovranno inviare online tutti i dati all’Agenzia delle Entrate. La spiegazione è contenuta nel  DM 1 dicembre 2016  del Ministero dell’Economia e delle Finanze pubblicata in Gazzetta ufficiale.

Come è noto, la normativa in vigore consente di usufruire delle detrazioni fiscali del 65 % e 50% per i lavori di efficientamento energetico e ristrutturazione sulle parti comuni degli edifici condominiali

A partire dai dati relativi al 2016, gli amministratori di condominio dovranno dunque trasmettere in via telematica all'Agenzia delle entrate, entro il 28 febbraio di ciascun anno, una comunicazione contenente i dati relativi alle spese sostenute dal condominio nell'anno precedente. Nella comunicazione devono essere indicate le quote di spesa imputate ai singoli condòmini. Le modalità per l’invio telematico saranno definite con un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate.

A cura di www.e-gazette.it