Conto Termico: impegnati quasi 81 milioni di incentivi

15/09/2016

Le richieste di incentivi arrivano in gran parte da soggetti privati, ma anche da amministrazioni pubbliche. La spesa annua per il 2016 è di circa 33 milioni 

Nuovo aggiornamento mensile per il contatore del Conto Termico. Secondo il Gse, al 1° settembre risultano ammesse all’incentivo 21.707 richieste, 120 in più rispetto al mese precedente, per un totale di incentivi complessivamente impegnati pari a circa 81 milioni di euro (+1,37 milioni). Per i soggetti privati sono state impegnati circa 65 milioni di euro (+0,98 milioni) e per le amministrazioni pubbliche circa 16 milioni di euro (+0,39 milioni).
La spesa annua cumulata per il 2016 è prevista in circa 33 milioni di euro, di cui circa 26 milioni di euro per i soggetti privati e circa 7 milioni di euro per le amministrazioni pubbliche. Tali importi, per il primo Conto termico, sono fermi al 1° luglio 2016, poiché l’attivazione di nuovi contratti nel semestre in corso (luglio-dicembre 2016) comporterà l’incremento di spesa del primo semestre 2017, con il pagamento della prima rata il 31 gennaio 2017.
Con la contrattualizzazione delle richieste inviate in base al Conto termico 2.0, gli importi dell’incentivo saranno erogati entro i 30 giorni successivi al bimestre in cui ricade la sottoscrizione della scheda-contratto.
Per il 2017, l’impegno di spesa annua è di circa 17,5 milioni di euro (+0,63 milioni), di cui circa 1,5 milioni di euro (dei 200 milioni disponibili) per le amministrazioni pubbliche e circa 16 milioni di euro (dei 700 milioni disponibili) a soggetti privati.

A cura di www.e-gazette.it