Hotel Molino Stucky, Venezia

Gestione e manutenzione degli impianti nell'obiettivo di ridurre le esigenze energetiche del sistema di pompaggio e di filtrazione dell’acqua di mare

Il committente

L’Hotel Molino Stucky è un edificio del XIX secolo, situato nella nota zona storica e turistica della Giudecca, sotto la tutela della Soprintendenza ai beni Storici ed Ambientali di Venezia.

Nonostante l’edificio e gli impianti fossero di recente costruzione, l’obiettivo del cliente: ridurre le esigenze energetiche del sistema di pompaggio e di filtrazione dell’acqua di mare.

La soluzione di Siram

Progettazione e realizzazione di un nuovo impianto per la filtrazione dell’acqua di mare e per lo scambio termico con l’ottimizzazione del sistema di pompaggio.

Risultato:diminuzione della frequenza degli interventi di pulizia. Il progetto prevede anche la sostituzione delle giranti delle tre pompe sommerse per il ripristino dell’efficienza del sistema.

Benefici per il cliente e la collettività

  • miglioramento dello scambio termico
  • ripristino della piena disponibilità frigorifera.
  • diminuzione degli interventi di manutenzione pari a circa 1.100 ore/anno.
  • riduzione del 60% delle ore di manutenzione interna
  • abbattimento dei consumi di energia elettrica di circa 150 MWh/anno.
  • diminuzione dell’utilizzo dell’acqua di laguna, riducendo così l’impatto ambientale.

riduzione dei consumi di energia elettrica di circa 150 MWh/anno

diminuzione dell’utilizzo dell’acqua di laguna

 

Case history
Terziario

Il Gruppo Siram si rivolge al mercato Terziario - che comprende alberghi, esercizi commerciali, centri direzionali e sportivi ecc. -  e sviluppa con i propri clienti progetti condivisi, sostenibili e all’avanguardia, assicurando qualità e sicurezza dei servizi energia e garantendo agli utenti finali comfort e benessere ambientale.

Pompe di calore

Cos'è la pompa di calore

La pompa di calore è una macchina in grado di trasferire energia termica da una sorgente a temperatura più bassa ad una sorgente a temperatura più alta, utilizzando differenti forme di alimentazione, generalmente elettrica. Ne esistono di varie tipologie e sono classificate in base alla loro applicazione (trasmissione di calore, fonte di calore, dispersore di calore o macchina refrigeratrice).

Tra le pompe di calore per il condizionamento la più comune è quella aria-aria, che estrae calore dall'aria compressa all'interno della macchina e lo riversa all'interno o all'esterno di un edificio, a seconda della stagione; segue poi quella aria-acqua, che è utilizzata in ambienti con la distribuzione del calore attraverso l'acqua, tipicamente nelle nuove costruzioni con il riscaldamento a pavimento.

Ci sono anche le pompe di calore geotermiche che utilizzano il sottosuolo o l’acqua di falda come fonte di calore, consentendo un notevole risparmio sui costi per il riscaldamento. Gli impianti geotermici permettono inoltre di realizzare  raffrescamento sia attivo che passivo.

Possibili applicazioni

Applicazioni in ambito industriale, residenziale e terziario.

Risparmi energetici ottenibili

I risparmi sui costi dell'energia consentono un pay back stimato tra 4 e10 anni.